Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email

11,40

Spedizione gratuita per ordini superiori a 24,90€

In questa silloge di Laura Bertolini, ci sono due mondi: da una parte la costa toscana dove è nata e cresciuta, dall’altra la California dove l’autrice è emigrata. I mondi si avvicinano e si allontanano, si assomigliano e differiscono l’uno dall’altro, si incontrano attraverso vecchie memorie e nuove scoperte. Il paesaggio è dunque uno degli elementi narrativi principali. È nel bagaglio dell’autrice che lo ritrova diverso dal suo, in California, ma con identica capacità di significato. Sul piano comunicativo vi è un linguaggio che si arricchisce per effetto della contaminazione culturale, un senso di appartenenza contrapposto a un senso di solitudine proprio di chi arriva da un altrove e sperimenta su di sé l’essere altro. Ci sono immagini narranti di luoghi dapprima sconosciuti, come La Sierra Nevada, Denver, il lago Tahoe, Davis, San Francisco e immagini interiorizzate che riaffiorano con la forza di un indissolubile legame con la terra d’origine dell’autrice.

Laura Bertolini

Laura Bertolini è nata a Cecina nel 1978. Dal 2009 Vive a Davis in California, dove trascorre la maggior parte dell’anno. Ha al suo attivo decine di readings di poesie in Italia e negli Stati Uniti che le hanno valso premi, citazioni e pubblicazioni su riviste specializzate. Nel 2017 con la poesia Posseduta ha vinto il concorso di MdS Editore, Dipendenze per la sezione poesia.

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com
Spedizione gratuita per ordini supeririori a 24,90 € | Invio manoscritti sospeso fino al primo luglio 2022